info@baguadesign.com | Livia: +39 320 6180090 | Elena: +39 380 7560947

Pratiche amministrative

Quando si parla di immobiliare una delle beghe più noiose da affrontare è sicuramente quella delle pratiche amministrative. Che la burocrazia nel nostro Paese sia spesso complicata è un dato di fatto, avere dunque qualcuno che si occupa di gestire le pratiche al posto nostro è decisamente un valore aggiunto. Di seguito le autorizzazioni edilizie più comuni e necessarie:

Autorizzazione DIA

In edilizia, per DIA si intende la denuncia di inizio attività, si tratta pertanto di un atto amministrativo disciplinato dal Testo unico dell’Edilizia della Repubblica Italiana.  Può essere utilizzata anche in qualità di “permesso di costruire” qualora si apportino modifiche non sostanziali all’immobile oggetto di documento. E’ oggi sostituita dalla SCIA.

Autorizzazione SCIA

SCIA sta per Segnalazione certificata di inizio attività e dal 2010, data della sua introduzione in Italia, ha in parte sostituito la DIA. La SCIA è un atto amministrativo che semplifica l’apertura di un’impresa che può iniziare l’attività economica senza attendere i 30 giorni previsti in precedenza. Il documento può essere presentato da soggetti che intendono iniziare un’attività di installazione impianti, autoriparazione, facchinaggio e pulizia, spedizionieri, agenti di commercio, mediatori, commercianti all’ingrosso. In edilizia è possibile utilizzare la SCIA per:

ristrutturazione edilizia che prevede il cambiamento sostanziale di un organismo edilizio e volumetrico  

cambio della destinazione d’uso per immobili del centro storico

– richiesta di modifiche della sagoma di immobili vincolati

– interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica (se permessi da accordi contenenti disposizioni plano-volumetriche, tipologiche, formali e costruttive)

Autorizzazione CIL

Acronimo che sta per Comunicazione di Inizio Lavori (sostituita in parte dalla SCIA 2). Si tratta di una procedura amministrativa introdotta nel 2010 con lo scopo di semplificare la burocrazia edilizia. Si utilizza per la realizzazione di interventi di attività edilizia libera. Gli interventi per cui si richiede la CIL sono:

  • opere di carattere temporaneo da rimuovere non oltre i 90 giorni
  • opere di pavimentazione spazi esterni
  • pannelli solari e fotovoltaici per edifici
  • aree ludiche senza fini di lucro

Autorizzazione CILA

La Comunicazione di inizio lavori asseverata si utilizza per interventi di manutenzione straordinaria complessi come ad esempio: spostamento di pareti interne, sostituzione di infissi, messa a norma di impianti, accorpamento e frazionamento di unità immobiliari.

Lo studio Bagua Design gestisce tutte le pratiche edilizie autorizzative interfacciandosi con gli Enti preposti senza gravare sul tempo e l’impegno dei suoi clienti.